Il decreto milleproroghe non causerà nessuno stop ai progetti capitolini dedicati alla periferia. Il comune di Roma potrà dunque usufruire dei diciotto milioni di euro già previsti per attuare il servizio “DE. SI .RE – decoro, sicurezza, resilienza”.
In particolare, tra gli interventi annunciati c’e’ il restauro dell’edificio “Ex Gil” di Ostia. Per la struttura che sorge in Corso Duca di Genova e che ospiterà la nuova sede della polizia municipale e del giudice di pace è disponibile un finanziamento complessivo di tredici milioni. Diversa la sorte per i comuni della provincia di Roma: in questo caso il governo ha tagliato 40 milioni di euro. Decurtazione che coinvolge… o sarebbe meglio dire… travolge… anche Fiumicino, dove erano attesi sei milioni per la ristrutturazione e trasformazione dell’ex centrale Enel nell’ auditorium del mare. “La norma e’ estremamente chiara – dice il sindaco Esterino Montino – e chi come noi sta protestando non esagera affatto. I senatori del PD che hanno fatto il danno ora aspettino la modifica e poi tornino in aula ad esprimere un voto di segno opposto al precedente”.