Si apre uno spiraglio di luce per la salvaguardia delle spiagge di Fregene, Focene e Fiumicino. E’ emerso durante l’incontro che si e’ tenuto tra gli operatori balneari e l’assessore regionale alla tutela del territorio, Mauro Alessandri. “Nel quadro degli interventi prioritari di emergenza abbiamo stanziato un fondo di 2 milioni e mezzo di euro per il ripascimento – ha dichiarato – saranno I comuni a raccogliere le istanze dei titolari degli stabilimenti e a rappresentarci le situazioni piu’ urgenti. Dovremo fare presto: la scadenza e’ prevista per il 15 giugno. Ma l’obiettivo finale e’ arrivare alla definizione di un piano integrato di difesa della costa“. Non piu’ soluzioni tampone, quindi, ma un programma generale lungo I tutti litorali. La regione, ad esempio, e’ disposta a finanziare l’acquisto di draghe con le quali I comuni potranno intervenire direttamente. “E’ necessario riconsiderare in maniera radicale il problema dell’erosione – ha aggiunto Alessandri – attraverso i protocolli d’intesa vogliamo attivare un monitoraggio costante delle spiagge per definire in tempo reale i lavori necessari”.