“Niente più defunti di Cerveteri nel cimitero di Ladispoli”. Lo ha stabilito il sindaco Alessandro Grando che ha firmato un’ordinanza per interrompere l’autorizzazione dalla sepoltura dei cari estinti del comune limitrofo. Nel 2016 proprio per l’emergenza loculi esplosa a cerveteri, la precedente giunta comunale aveva siglato un accordo con l’attuale primo cittadino Alessio Pascucci. “Nel nostro camposanto sono rimaste circa 100 nicchie disponibili – ha precisato Grando – alla carenza stiamo sopperendo con la costruzione di un nuovo lotto nella struttura e di un altro cimitero”. Per risolvere il problema delle salme “in prestito” ad altre città, la giunta pascucci ha avviato l’iter per la realizzazione del quinto cimitero attraverso un project financing.