E’ arrivata la preannunciata ondata di calore da bollino rosso e il comune di Roma corre ai ripari attivando il piano caldo 2019. Per i prossimi tre mesi, saranno operativi servizi di accoglienza per anziani, persone senza dimora, nuclei familiari in stato di fragilita’ e altri soggetti in condizioni di marginalita’ sociale. Intanto, le Asl stanno inviando un’informativa sui comportamenti da adottare per fronteggiare la situazione: si sconsiglia di uscire o esporsi al sole tra le 11 e le 18; inoltre si invitano i cittadini a consumare pasti leggeri e a bere quanto piu’ possibile. Ma il caldo non fa che aggravare l’emergenza rifiuti: l’assessorato regionale alla sanita’ ha emanato una nota con cui vengono allertate tutte le asl in relazione ai possibili effetti sulla salute pubblica derivanti dall’accumulo di rifiuti solidi urbani, in particolar modo nelle vicinanze di “strutture socio-sanitarie, scuole e mercati rionali”. Da parte sua, il ministro della salute giulia grillo afferma che non le sono giunte “segnalazioni di rischio epidemiologico tali da prefigurare un intervento diverso dal normale monitoraggio”.