Utilizzare le immagini satellitari per contrastare l’abbandono dei rifiuti. Questa l’intenzione del protocollo d’intesa firmato dall’ Ama in collaborazione con l’agenzia spaziale italiana e la società E-Geos. Obiettivo della collaborazione l’utilizzo di sequenze di dati provenienti dai satelliti al fine di contribuire all’analisi ed al controllo, nelle aree sensibili, dei fenomeni di abbandono indiscriminato. La tecnologia verrà sperimentata anche per individuare l’evasione legata a mutamenti, non censiti, del territorio, come nuove edificazioni. Per la prima volta la frequenza di acquisizione sarà su base settimanale.