Italia nostra ha lanciato un allarme sul tratto di costa vicino a Palidoro, su cui l’ospedale pediatrico Bambino Gesù vorrebbe realizzare un nuovo fabbricato di sei piani. L’area sorgerebbe all’interno della riserva naturale statale del litorale romano, e dovrebbe ospitare un intero reparto chirurgico proveniente dalla sede principale del gianicolo. “L’intervento – si legge nella nota − preoccupa perché insiste su zone naturalistiche e storico-archeologiche di altissimo valore, tra cui: l’”antica torre perla” e parte del sistema dunale e retrodunale costiero che ospita alcune specie e habitat protetti. “Non è ammissibile − continua il presidente nazionale, Oreste Rutigliano− che si facciano edifici di sei piani in un segmento di mare dove abbiamo finalmente continuità tra spiaggia, dune e campi agricoli. nulla può giustificare un approccio così aggressivo, soprattutto di una istituzione che ha così grande credito”. Per questo – conclude – ci auguriamo che le autorità, ognuno per la propria competenza, non autorizzino l’avvio dei lavori.