Il comitato di quartiere Dragoncello ora fa sul serio e, attraverso la tutela attivata dal Codacons, mette in mora il Comune di Roma in merito allo stato di abbandono del verde pubblico. “Dal 2004 – si legge nella diffida dell’associazione dei consumatori – sebbene le aree verdi siano state acquisite dal Campidoglio e da questo assegnate alla manutenzione del servizio giardini, di fatto, il Decimo Municipio non hai preso alcun incarico. La situazione non è più sostenibile; la problematica deve essere prontamente risolta, stante il grave rischio per l’incolumità degli abitanti del quartiere”. Il Codacons, in conclusione, lancia l’ultimatum alla sindaca Raggi: “Non saranno più tollerati ulteriori rinvii da parte delle amministrazioni competenti e si diffida il Comune ad attivarsi con estrema sollecitudine. Trascorsi inutilmente 15 giorni dal ricevimento della presente, il comitato tutelerà i propri diritti nelle sedi competenti.”