In questi giorni stanno girando per le vie di Dragona e dell’entroterra alcuni operatori di agenzie esterne che, dicendo di venire per conto di Acea, propongono nuovi contratti e raccolgono dati personali. Si tratta di metodi al limite della legalità, con operatori che benche’ non mentano sulle caratteristiche dei nuovi contratti, omettono volontariamente informazioni importanti, oppure, peggio ancora, approfittano dell’impreparazione dei consumatori sul tema. In particolare, c’e’ chi inventa leggi e scadenze prive di qualsiasi fondamento e usa metodi intimidatori nei confronti dell’utente. Il consiglio che possiamo dare e’ tenere gli occhi bene aperti, identificare chiaramente chi e’ la persona che viene a bussare e per quale agenzia lavora. Leggere con estrema attenzione il tipo di contratto che propone e se ci dovessero essere dei punti oscuri non firmare per nessun motivo. Si ricorda, inoltre, che Acea, Eni e tutti gli altri fornitori di servizi non si avvalgono mai del porta a porta, ma danno le informazioni piu’ importanti esclusivamente tramite bolletta.