Il tritovagliatore di Dragona sara’ messo in funzione nei prossimi giorni. A confermarlo e’ la presidente del Decimo Municipio Giuliana Di Pillo, che pero’ rassicura: “Il deposito ama di Viale Dei Romagnoli non ha vasche di accumulo, quindi non potra’ essere gestito alcun rifiuto proveniente da altri municipi”. Poi la mini-sindaca entra nello specifico: “Le operazioni saranno effettuate dal lunedi al sabato, dalle 6 alle 14, per un totale di 120 tonnellate giornaliere. Purtroppo – conclude Di Pillo – c’e’ chi continua a strumentalizzare l’utilizzo del tritovagliatore mobile disegnandolo come ‘un mostro’ che creera’ problemi alla viabilita’ o addirittura al turismo. Sono banali affermazioni di chi utilizza associazioni o comitati di quartiere per fare politica.” Le rassicurazioni pero’ non bastano: “Aspettiamo che vengano resi pubblici i risultati delle analisi sui rischi batteriologici e sui rischi di inquinamento dovuti alle polveri” – incalza la consigliera municipale Monica Picca. “Il tritovagliatore e’ stato il primo grande fallimento della giunta a 5 stelle – prosegue la consigliera Maria Cristina Masi, che ricorda – appena insediata non ha fatto in tempo a negare l’arrivo dell’impianto che la sindaca gia’ l’aveva inviato nel nostro territorio.”