Dopo l’incendio che ha interessato l’impianto di trattamento meccanico biologico di Via Salaria, a Roma, a Natale si rischia il caos. Per evitare l’emergenza rifiuti la regione ha chiesto ad Ama di attivare il tanto discusso tritovagliatore mobile a Dragona. L’impianto può lavorare fino a 150 tonnellate di immondizia al giorno. Anche se per il momento si tratta solamente di un’ipotesi, ha già suscitato dubbi e perplessità”. “Altro che Ostia antica Patrimonio Unesco – polemizza la Capogruppo di Forza Italia nel Decimo Municipio, Mariacristina Masi – sulla Via Ostiense, già fortemente congestionata dal traffico, arriveranno camion di rifiuti da smaltire. Avevamo contestato la scelta strategica di porre un impianto a pochi passi da una zona di altissimo pregio storico e artistico e la giunta si era impegnata ad utilizzarlo solo in periodi brevi di emergenza relativa al territorio. Adesso siamo forse diventati la pattumiera di Roma? La presidente Giuliana di Pillo – conclude Masi – deve chiarire immediatamente questa situazione in Aula”.