Per ora e’ poco piu’ di un’indiscrezione, ma a quanto pare Ama sta lavorando per riattivare a pieno regime il tritovagliatore mobile di Dragona, al fine di fronteggiare l’emergenza rifiuti che ha reso la Capitale una pattumiera a cielo aperto. Da mercoledi’, l’impianto di Viale dei Romagnoli dovrebbe trattare la spazzatura di cui poi dovra’ farsi carico la societa’ “Hera” di Bologna. “L’utilizzo del tritovagliatore – denuncia il consigliere comunale Davide Bordoni – sara’ esteso dalle attuali 30 tonnellate a oltre 300 tonnellate giornaliere, di fatto andando a gestire anche I rifiuti prodotti fuori dal decimo municipio e non solo quelli del territorio, come promesso dagli amministratori grillini lo scorso dicembre. Raggi & company, nel silenzio assordante della giunta di pillo, sprecano tutto il potenziale di un litorale che non hanno saputo minimamente valorizzare – conclude bordoni – condannando I cittadini che ci vivono a un via vai ininterrotto di camion puzzolenti sulla via del mare”. Al momento, non sono giunte conferme ne’ smentite da parte di ama e del decimo municipio. Considerando che secondo le promesse fatte in campagna elettorale, il tritovagliatore non sarebbe dovuto nemmeno arrivare, I residenti di dragona e ostia antica si augurano che, anche in questo caso, si tratti di un falso allarme.