Da qualche giorno a Dragona e nei quartieri limitrofi, si sente di sera e nelle prime ore del mattino un forte odore acre nell’aria. I residenti, costretti a chiudere le finestre nonostante il caldo, lamentano bruciore agli occhi, irritazioni, infiammazioni alla gola e difficolta’ respiratorie, problema riscontrato specialmente nei soggetti affetti da asma. Il comitato ostia antica-saline, insieme ad alcuni volontari, ha fatto un giro di perlustrazione nella zona, per cercare di capire da dove provengano i fumi. L’area dove sono maggiormente percepiti e’ quella tra Via di Dragone e Via Sarnico. Ma a parte le discariche abusive e alcuni piccoli fuochi all’interno del campo rom sotto il viadotto Nuttal, nulla e’ stato trovato che possa spiegare I forti miasmi. “Il problema e’ grave e deve essere risolto in maniera celere dagli enti competenti” – hanno dichiarato gli esponenti del comitato di quartiere. Intanto a dragona i cittadini hanno protocollato una lettera indirizzata all’Arpa Lazio, alla Polizia Locale di Roma Capitale, alla presidente del Decimo Municipio e all’assessorato all’ambiente, chiedendo un intervento urgente per individuare le cause e tutelare l’incolumità pubblica.