Il coordinamento dei comitati dell’entroterra e l’associazione ‘Cultus Deorum’ hanno fatto rivivere per un giorno l’antica villa romana di Dragona.