E’ stata inaugurata la mostra “Dinosauri in carne e ossa” presso l’oasi wwf di macchiagrande, a fiumicino, e l’iniziativa sta gia’ riscuotendo un grande successo: sono oltre 2mila i visitatori che hanno finora raggiunto il litorale per trascorrere una giornata tra i giganti della Preistoria, ben 24 riproduzioni a grandezza naturale. Filo conduttore il tema dell’estinzione della specie attraverso l’hashtag #nonestinguerti. Pannelli didattici dettagliati e guide adeguatamente formate per le scolaresche, fanno da cornice a un percorso di 2 chilometri, in cui e’ facile imbattersi in un agile Deinonico, in un feroce T-Rex o ancora in un gigantesco Diplodoco. “L’esposizione e’ il frutto di una condivisione di intenti legata alla promozione della conoscenza e della divulgazione della cultura scientifica e naturalistica – ha dichiarato il direttore dell’oasi, Francesco Marcone – nemmeno una bustina di immondizia raccolta, nonostante il grande afflusso di persone. Si tratta di un risultato importante, in quanto i visitatori hanno sostenuto un comportamento attento e responsabile, accogliendo l’appello di un’oasi a rifiuti zero.” – ha concluso Marcone. La mostra rimarra’ aperta fino al 10 novembre. Fa riflettere il messaggio che gli organizzatori hanno voluto trasmettere con questo particolare format, ovvero: “se le prime cinque estinzioni sono state di origine naturale, quella che molti scienziati prevedono stia per avvenire, la sesta, e’ causata proprio dall’impatto dell’uomo sul pianeta”.