Uno degli argomenti caldi di questa estate è senza alcun dubbio il decreto milleproroghe che rischia di bloccare i lavori di ammodernamento, previsti dal precedente governo, in molte periferie italiane.  Se da un lato Roma capitale potrà usufruire dei diciotto milioni di euro che saranno utilizzati anche per la ristrutturazione  dell’ “ex gil”  di Ostia… dall’altro  il comune di Fiumicino e quello di Pomezia non  se la passano per niente bene.
Nel primo non arriveranno i sei milioni necessari per la ristrutturazione e trasformazione dell’ex centrale Enel nell’ Auditorium del mare. Nella seconda sembrano bloccati  gran parte  dei nove milioni destinati alla riqualificazione delle aree urbane periferiche di Borgo Santa Rita e di Santa Palomba.