I Carabinieri hanno arrestato a Dragona un 37enne con l’accusa di “atti persecutori e porto di arma od oggetti atti ad offendere”.
I militari erano stati allertati dall’ex convivente e sono intervenuti proprio mentre l’uomo – armato di coltello da cucina – cercava di aggredire la donna. Sempre a Dragona è stato necessario un intervento delle forze dell’ordine a seguito di una violenta lite familiare, in seguito alla quale un ragazzo di venti anni è stato bloccato e condotto in caserma. Un uomo di Acilia per aver violato gli arresti domiciliari è stato trasportato a Regina Coeli e infine sono scattate le manette per un giovane ostiense che negli ultimi mesi aveva aggredito più volte, verbalmente e fisicamente la madre.