Nonostante l’alta percentuale di alunni con disabilità il nostro sarebbe il quartiere di Roma a cui il comune destina il minor numero di fondi. E’questa la denuncia del comitato “Disabilità Municipio Dieci”. La conseguenza peggiore è che molti bambini non possono usufruire del servizio Oepa, l’ex Aec, per tutte le ore che trascorrono a scuola. Questo significa che, di fatto viene loro negato un servizio che gli spetta di diritto. Eppure il regolamento Oepa di Roma Capitale dello scorso anno parla chiaro: l’articolo 3 impone che tutti gli alunni con disabilità abbiano un’Oepa dall’inizio alla fine dell’anno scolastico, favorendo la continuità educativa quale fattore essenziale per l’inclusione scolastica.