Nel quarto anniversario dell’istituzione dell’Ufficio della Pace e del Dialogo del Decimo Municipio, l’associazione La Ciurma ha organizzato la ormai tradizionale cena del raduno. La serata è stata l’occasione per ritornare sull’ufficio che in effetti non è stato mai attivato. Una recente commissione ha individuato tre possibili soluzioni: l’inserimento all’interno di una consulta, la collocazione in seno ad un ufficio tecnico, la possibilità di creare un organismo nel quale però abbiano ruolo rilevante i rappresentanti di parrocchie, sinagoghe e moschee. Nel corso della serata è stata firmata una petizione indirizzata alla presidente del Decimo Municipio Giuliana di Pillo. Il documento sottoscritto da religiosi ma anche da semplici cittadini, sarà un ulteriore passo per far sì che l’Ufficio della Pace e del dialogo diventi finalmente operativo.