Ancora polemiche sulla rocambolesca approvazione del bilancio del Decimo Municipio, votato dalla sola maggioranza durante la pausa concordata per la cena, quando mancavano quasi 200 emendamenti da discutere. I consiglieri di opposizione, per protesta, si sono dimessi in blocco da tutte le commissioni ed hanno chiesto alla presidente dell’Aula Catia Guerreschi di rimettere il suo incarico. “Hanno utilizzato un ritardo di sei minuti per approvare da soli la delibera più importante dell’amministrazione – accusa la consigliera di Forza Italia Mariacristina Masi – poi sono scappati come conigli prima che rientrasse la minoranza. Il confronto non è mai stato il loro forte, ma ora il problema sta diventando istituzionale”. “E’ un comportamento senza precedenti – aggiunge il consigliere Pd Athos De Luca – che mostra il vero volto di questo movimento, incapace di governare, arrogante e sempre più pericoloso per la democrazia”. Dello stesso parere il consigliere delle liste civiche autonomiste Andrea Bozzi: “quello che è successo – ha dichiarato – è gravissimo politicamente e anche piuttosto imbarazzante dal punto di vista umano. Se questo è il rapporto dialettico che intendono instaurare, ne prendiamo atto”. La posizione ufficiale del Movimento 5 Stelle – espressa come di consueto sui social – svaria dallo sfottò della serie “l’opposizione va a cena e dimentica di tornare in aula” alle dichiarazioni in stile “primo della classe”, tipo “quando non sei puntuale, sei in torto”.