Neanche la morte a soli 17 anni di Luca Miozzi è riuscita a scuotere gli animi degli amministratori affinché si occupassero della messa in sicurezza della Cristoforo Colombo. Era il 26 dicembre del 2016 quando il 17enne perse il controllo della sua moto finendo contro un albero tra via del Canale della Lingua e via del Lido di Castel Porziano.
Dietro di lui, in auto, c’era il padre che incredulo ha assistito all’incidente e alla morte del figlio. Subito dopo questa drammatica vicenda, l’area – dove si era verificato lo scontro – era stata transennata per impedire che altri motocicli e automobili percorressero quello stesso tratto pieno di radici e avvallamenti. Negli ultimi giorni le recinzioni sono state rimosse senza che sia stato effettuato alcun intervento di messa in sicurezza.