Rami segnalati da mesi, asfalto divorato dalle buche, avvallamenti delle radici. Limiti di velocità utilizzati come “medicina” per una strada ormai colabrodo. E’ stato un anno difficile per Via Cristoforo Colombo, l’arteria, una tra le più importanti della Capitale, sicuramente fondamentale per la viabilità del Decimo Municipio, ha trascorso un 2018 “problematico”. Ancora oggi, con l’anno che sta per chiudersi, nei pressi dell’incrocio di Via della Villa di Plinio ci sono i rami sporgenti che già denunciammo la scorsa estate. Ci sono le transenne ma anche tantissime radici, buche, rattoppi pericolosi. Un calvario per gli automobilisti, un vero e proprio dramma per il trasporto delle autoambulanze e dei malati in generale. Come se non bastasse, e’ stato effettuato un intervento sulla segnaletica orizzontale all’altezza di Casal Palocco che limita di molto la carreggiata. Gli automobilisti, increduli, hanno segnalato questa singolare situazione.