A Fiumicino è crisi nel centrodestra.
17 dei 24 candidati consiglieri di “Fratelli d’Italia” si sono dimessi e sono usciti dal partito in aperto contrasto con la decisione del coordinatore provinciale Marco Silvestroni di sostenere Mario Baccini al ballottaggio di domenica prossima. “Vuole imporre un accordo senza coinvolgere il gruppo locale – si legge in una nota – con un’arroganza e un’incoerenza che non ci appartiene. Noi rimaniamo fermi sulla nostra posizione: al ballottaggio, nè Montino nè Baccini.