Quello che tanti anni fa era un territorio ricco di produzione lattiera, oggi è un cimitero nel deserto. Il nostro viaggio tra le campagne di Testa di Lepre, a nord del Comune di Fiumicino, fa sosta in un’azienda che riesce a mantenersi ma con tanti costi di produzione, tali da poter indurre a gettare passione e armi del mestiere. Benedetto Ridolfi fa tutto da solo, i figli hanno scelto una strada diversa. Per lui il lavoro nella stalla rimane il primo amore malgrado il latte si venda a 35 centesimi al litro, troppo poco per far fronte a spese esorbitanti. Il futuro non è certo roseo. La crisi che colpisce il latte ha bisogno di misure concrete.