E’ l’ennesimo grido di allarme quello che lancia il sindaco di Fiumicino sulla crisi Alitalia. “Le notizie che emergono dalla stampa tornano a destare grande preoccupazione – afferma Esterino Montino in una nota – il dato più eclatante è che l’azienda è uscita dall’alleanza con Delta sulle rotte intercontinentali e questo dà un duro colpo alle prospettive future. I liquidatori non hanno lavorato in alcun modo per incidere sui costi strutturali. In sostanza, le grandi voci di spesa sono rimaste inalterate. L’impresa oggi vivacchia e non ce lo possiamo permettere. Con queste premesse, è inevitabile aspettarsi, da settembre, una situazione di fermo. Come se non bastasse, sembra che ci siano movimenti da parte delle società di leasing per rientrare in possesso degli aerei. Si tratta di quasi il 90 per cento dell’intera flotta della compagnia”.