“In campo diversi ma uguali”. E’ il nome del progetto che è stato presentato agli studenti dell’Istituto Paritario Giovanni Paolo II di Ostia dall’ente di promozione O.P.E.S. L’iniziativa vuole stimolare le capacità di riflessione e di analisi dei giovani su un determinato fenomeno: il gender gap, il divario di genere in termini di opportunità. Secondo la classifica stilata dal World Economic Forum, l’Italia è al 50° posto rispetto ai 144 paesi presi in esame. Gli episodi di violenza fisica, psicologica e sessuale, I casi di stalking e le visioni stereotipate sui ruoli delle donne – anche nel mondo dello sport – dimostrano come il nostro paese abbia ancora parecchia strada da fare. Il progetto portato avanti con il contributo della presidenza del consiglio dei ministri, chiede ai ragazzi di realizzare delle campagne di comunicazione che possano favorire il rispetto delle diversità di genere e ribaltare tutti quei comportamenti socio-culturali basati su modelli stereotipati. Le campagne fotografiche, grafiche e video, ideate dagli studenti di varie città d’Italia parteciperanno ad un contest nazionale, saranno diffuse online ed offline e si legheranno ad importanti eventi sportivi. I vincitori del concorso saranno invitati a Roma per presentare il lavoro eseguito ai rappresentanti delle istituzioni.