Ad agosto sulla Cristoforo Colombo entrerà in funzione “Caesar” , l’autovelox che sarà in grado di leggere le targhe delle automobili, sia di giorno che di notte, tra Ostia e l’Eur. Il sistema funzionerà come il tutor autostradale: ogni 850 metri ci sarà un rilevatore pronto ad immortalare gli automobilisti. Il dispositivo farà la media della velocità alle diverse distanze e se si supererà il limite consentito, scatterà la multa. La novità, però, non è stata accolta di buon grado dai residenti del Decimo Municipio. La proposta dei cittadini èsemplice e li vede tutti d’accordo: va bene l’autovelox ma prima bisogna necessariamente mettere in sicurezza la Cristoforo Colombo – che al momento presenta l’asfalto danneggiato in più tratti – e ripristinare il vecchio limite di velocità ad 80 chilometri orari.