Addio ai codici cromatici, al pronto soccorso arrivano i numeri. La Regione Lazio ha infatti approvato il manuale operativo per la trasformazione del triage ospedaliero. Nel dettaglio i colori saranno sostituiti da codici numerici che andranno da uno a cinque, a seconda della gravita’ della patologia del paziente: Uno è l’emergenza, 2 l’urgenza, 3 l’urgenza differibile, 4 l’urgenza minore e 5 la non urgenza. “Un passaggio che non è un semplice adempimento o spacchettamento del sistema – ha dichiarato l’assessore alla sanita’ della Pisana Alessio D’Amato – ma rappresenta un nuovo processo di codifica nel quale si ridefiniscono i tempi massimi di attesa, la definizione clinica e i parametri vitali per l’attribuzione finale del codice numerico. E’ stato svolto un lavoro molto complesso – ha continuato d’amato – che ha coinvolto oltre 100 operatori di tutte le strutture pubbliche e accreditate. Voglio ringraziare coloro che hanno contribuito al compimento di un’opera monumentale che cambierà radicalmente la presa in carico dei pazienti nella rete dell’emergenza e la catena di responsabilità”. Il nuovo sistema entrerà in vigore dal prossimo anno.