Questa mattina – alle prime luci dell’alba – i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza  hanno messo in atto cinque decreti di sequestro beni, nei confronti di altrettanti esponenti di spicco del clan Spada. L’operazione di oggi – dichiarano con una nota dal Comando della Guiardia di finanza – costituisce l’epilogo  di un’articolata indagine sui vertici del clan che nel tempo hanno accumulato un vastissimo patrimonio mobiliare e immobiliare, per un valore complessivo di 19 milioni di euro.