La Cassazione ha confermato 16 custodie cautelari in carcere per altrettanti appartenenti al clan Spada, arrestati lo scorso 25 gennaio nell’ambito dell’inchiesta Eclisse.
L’accusa di associazione mafiosa, contestata per la prima volta alla famiglia sinti di Ostia, è stata quindi convalidata.