Il Cinema America ha aperto i battenti anche al Porto Turistico di Ostia. Di fronte ad oltre mille persone, Paola Cortellesi e il regista Riccardo Milani hanno presentato il film “Come un gatto in tangenziale”, vestendo proprio la maglietta della rassegna, causa dell’aggressione ai danni di due ragazzi che la indossavano. “Quei fatti abbiamo deciso che non li vogliamo nemmeno nominare”, ha affermato l’attrice. “Ma sono felice di essere a fianco di questi giovani, perché fanno qualcosa di grandissima utilità sociale. Quello che è accaduto non ha ragione d’essere e spero non accada più”, ha concluso Cortellesi. “I film non sono di nessuno ma di tutti, e questi ragazzi stanno dando l’occasione di far incontrare di nuovo il cinema a persone che non lo vedevano più”, ha aggiunto Milani, “Non fanno politica o propaganda, ma qualcosa di socialmente e culturalmente utile”. Il cinema america resterà al Porto di Ostia fino al 27 luglio. Attesi altri ospiti illustri: il 29 giugno sarà la volta di Valerio Mastandrea, il 6 luglio Gabriele Muccino, il 13 Pierfrancesco Favino. Infine nella giornata conclusiva èprevisto l’intervento di Walter Veltroni che introdurrà il suo film “Quando c’era Berlinguer”.