Finalmente il cimitero di Ostia Antica ha il suo sistema di videosorveglianza. La centrale dell’Ama controlla le immagini ed eventualmente allerta gli operatori e le forze dell’ordine. Le registrazioni restano per diversi giorni in un hard disk remoto a disposizione della magistratura. All’ingresso è stato installato un cartello che segnala ai visitatori la presenza delle telecamere. I dispositivi sono già in funzione sia nella sezione monumentale sia in quella cosiddetta nuova. L’impianto si è reso necessario dopo le varie denunce di furti nelle tombe registrati da parte di ladri senza scrupoli a caccia di oggetti di rame e bronzo da rivendere nel mercato di riciclo. Un malcostume che riguarda comunque tutta la capitale. In particolare, a settembre, presso il Verano fu profanata la tomba della mamma dell’attore Enrico Montesano. Il cimitero di ostia antica e’ ora il terzo a roma dotato di sistema di videosorveglianza dopo quelli del Flaminio e del quartiere Tiburtino.