Dopo mesi di attesa – accompagnati da colpi di scena e polemiche – Marina di Cerveteri e’ pronta ad ospitare l’evento dell’estate: il “Jova Beach Party”, che ha gia’ vissuto le sue prime tappe a Lignano Sabbiadoro, Rimini e Castel Volturno. Per domani sicurezza al primo posto, con un’ingente presenza di forze dell’ordine. Oltre al piano messo a punto dalla societa’ organizzatrice, che prevede l’impiego di circa 400 operatori, e’ stato predisposto un imponente servizio d’ordine di uomini specializzati e mezzi. A partire dalle 13, con circa cento agenti, il reparto mobile della polizia presidiera’ cinque punti del Lungomare dei Navigatori Etruschi. Ai controlli prenderanno parte le unita’ cinofile e una squadra di artificieri con rilevatori elettronici di esplosivo. Pattugliamenti anche in acqua, sia da parte della polizia che della guardia costiera. Per la circostanza sara’ operativo anche un elicottero dell’arma dei Carabinieri proveniente da Pratica di Mare. Sorvegliata speciale la zona protetta di Torre Flavia – che pur non ricadendo nell’area del concerto, perche’ dista circa un chilometro – sara’ presidiata da polizia locale, guardie ecozoofile, capitaneria di porto e volontari. Il sindaco Pascucci ha gia’ annunciato che si terra’ un briefing post-evento al fine di valutare se le attivita’ messe in campo hanno dato i risultati sperati.