Canile-lager a Cerveteri. La Polizia locale, le guardie ecozoofile “Fare ambiente” e i veterinari della Asl di Bracciano hanno effettuato un blitz nelle campagne del Sasso, scoprendo 26 cani da caccia tenuti in precarie condizioni igienico-sanitarie, all’interno di piccolissime gabbie e legati a catena corta. Sono stati rinvenuti anche tre asini. Gli animali sono stati sequestrati e trasferiti in una struttura di valle grande, convenzionata con il comune di Cerveteri. Qui verranno curati, rigenerati e chippati, come previsto dalla legge. “In questo modo li restituiamo ad una condizione di vita quantomeno sicura e protetta – ha dichiarato il sindaco Alessio Pascucci – nell’area in questione, gli uomini intervenuti sul posto hanno trovato una situazione davvero drammatica: un vero e proprio canile-lager, come purtroppo siamo spesso abituati a vedere nei servizi televisivi” – ha concluso Pascucci. Il proprietario è stato denunciato per maltrattamento di animali e per allevamento abusivo. Inoltre, dovrà occuparsi dello smantellamento e della bonifica della struttura.