Sulla questione degli autovelox sulla Via Aurelia la Corte dei Conti ha confermato l’assoluzione per il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, per gli assessori alle politiche sociali e allo sviluppo sostenibile rispettivamente Cennerilli e Croci e per l’ex assessore alla cultura Pulcini. Analoga sentenza per il maggiore Roberto Tortolini, all’epoca dei fatti comandante della Polizia Locale. L’accusa era quella di danno erariale a seguito dell’installazione degli impianti sulla statale tra Cerveteri e Marina di Cerveteri. “Questo testimonia ancora una volta la trasparenza e la correttezza dell’operato dei funzionari e della giunta – ha dichiarato Pascucci – è anche una risposta importante a quei consiglieri come Orsomando e De Angelis che, invece di fare un’opposizione nell’interesse pubblico, svolgono solamente un lavoro di ostruzione verso i progetti della nostra città con esposti che, come in questo caso, finiscono con un buco nell’acqua, causando inutili perdite di tempo e di denaro per il nostro ente” – ha concluso il sindaco.