“Ridicole le bufale sulle antenne per il wireless di ultima generazione”. Con questa affermazione il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ha risposto al comitato “Stop 5G”, che aveva manifestato preoccupazione per la salute dei cittadini chiedendo contestualmente chiarimenti sul taglio degli alberi previsto in questi giorni in via Settevene Palo: “Purtroppo ci avete scoperto – dichiara sarcasticamente il primo cittadino che prosegue – visto che la terra è piatta abbiamo deciso di tagliare le piante e inserire al loro posto antenne spaziali che ci consentano di comunicare con i rettiliani. Se ogni tanto i comitati si informassero e leggessero qualche documento, perderemmo tutti meno tempo. In realtà – continua Pascucci – sono in corso normali potature e abbattimenti effettuati dalla multiservizi caerite. nessuno installerà mai pericolosissime mini-antenne a microonde millimetriche su tutti i lampioni della luce. Al contrario, la partecipata ha avviato un anno fa un’analisi strumentale sul patrimonio arboreo al fine di verificare la stabilita’ dei platani. sono previsti interventi soltanto in casi di emergenza e per ogni albero abbattuto ne verra’ piantumato un altro. Infine – conclude Pascucci – ribadiamo che non è in atto nessuna sperimentazione 5G”.