Solamente 18 vigili urbani – su 40 previsti – per un territorio che conta circa 40 mila abitanti. Estate a rischio nel comune di Cerveteri. A lanciare l’allarme è il sindacato Ugl. “La pianta organica è inadeguata per I parametri regionali previsti per legge – dichiara Stefano Lucarini – le amministrazioni che si sono succedute negli anni, nascondendosi dietro al patto di stabilità, non hanno adottato nessuna politica a riguardo. L’effetto più devastante è la mancanza di risorse per contrastare quei fenomeni che determinano l’insicurezza percepita dai cittadini”. Sulla questione è intervenuto il vice sindaco Giuseppe Zito: “I vigili hanno ragione e noi vorremmo prenderne 100 in più – ha commentato – ma dobbiamo anche agire nel rispetto delle norme, entro i vincoli che la legge impone e quindi non superando i tetti di spesa. D’altronde tutti i nostri uffici sono sotto-organico, non solo quelli relativi alla polizia locale”. Per i 18 agenti della municipale sarà difficile riuscire a ricoprire tutti gli incarichi, soprattutto in caso emergenze: dagli incidenti, agli interventi per gli alberi pericolanti, dalle voragini da transennare ai controlli stradali.