Uniti nella solidarietà, il calcio quello vero serve anche a questo. Ecco perchè le squadre di Cerveteri e Ladispoli sono scese in campo per aiutare due fratellini, Marco e Francesco, di Valcanneto affetti dalla malattia di Batten. Il ricavato è stato devoluto alla famiglia in procinto di partire negli Stati Uniti per l’inizio di una terapia sperimentale molto costosa. La sensibilità delle due città, divise da una rivalità storica, non conosce barriere e quando si parla di umanità sono sempre in prima linea. Il memorial è stato intitolato all’ex presidente Enrico Galli, da cui prende il nome lo stadio. I figli, Angelo e Roberto, sono stati i principali ideatori dell’iniziativa benefica, aiutati da amici e volontari. L’incasso, quasi mille euro, sarà consegnato ai genitori di Marco e Francesco, i quali dovranno entro pochi mesi sottoporsi ad una terapia. La gara è terminata con il punteggio finale di 1-0 per il Ladispoli ma lo spirito era di un elevato spessore umano.