Il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci conferma l’ordinanza del 2013 che regola l’utilizzo dei fuochi d’artificio in vista dei festeggiamenti per la notte di San Silvestro. “Petardi, razzi e mortaretti – dichiara – non dovrebbero essere mai esplosi negli spazi pubblici se non l’ultimo giorno dell’anno, dalle ore 22 all’una di notte. Il motivo di questa restrizione è semplice. Gli animali, sia domestici che liberi, sono terribilmente spaventati dai rumori forti. Sarebbe un gesto di rispetto nei loro confronti evitare del tutto lo scoppio di petardi e simili. Si consiglia, per questo periodo di tempo, di tenere gli animali d’affezione chiusi in casa, con la luce e la radio accesi. Questo li farà sentire protetti e attutirà i rumori provenienti dall’esterno” – ha concluso. A Ladispoli sarà consentito l’utilizzo dei botti solo dalle 23.45 del 31 dicembre fino alla mezzanotte e un quarto del primo gennaio. “Ogni anno – spiega il primo cittadino Alessandro Grando – sentiamo di persone e animali che sono rimaste ferite. Inoltre, l’accensione di fuochi pirotecnici, aggrava e incrementa ulteriormente l’emissione di inquinanti”. Chi non rispetterà il provvedimento potrà essere sanzionato. La multa varia da 50 a 500 euro.