Il comune di Cerveteri ha impugnato al Tar la determina di Città Metropolitana che individua le cosiddette aree bianche, ovvero quei territori nei quali è possibile onferire i rifiuti o realizzare impianti di gestione degli scarti. Lo ha annunciato lo stesso sindaco Alessio Pascucci che spiega: “Nell’atto chiediamo l’annullamento del provvedimento in quanto non tiene conto delle osservazioni portate dalla nostra amministrazione. Le aree, infatti sono comprese nel perimetro del piano di gestione unesco e ciò basterebbe a renderle non idonee ad ospitare discariche. Come Sindaco – conclude Pascucci – ho il dovere di tutelare il mio territorio e farò tutto quanto in mio potere per impedire che i rifiuti della capitale vengano scaricati a Cerveteri. Per quanto riguarda la differenziata il nostro comune ha raggiunto il 70%, ben 25 punti percentuali sopra la media della Regione. Numeri frutto di questa amministrazione con il contributo dei nostri concittadini”.