Fiumicino: ecco le novità approvate nel Consiglio comunale

Fiumicino: ecco le novità approvate nel Consiglio comunale

Ieri il Consiglio comunale di Fiumicino ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno presentato dalla consigliera Barbara Bonanni per ribadire la necessità di un ospedale: “Il territorio ha già superato gli 80mila abitanti e non ha strutture sanitarie di primo soccorso – ha commentato Bonanni – I nostri residenti sono costretti ad andare a roma, con cio’ che questo comporta in termini di tempestività dell’intervento dei medici. Per di piu’, il nosocomio più vicino, il Grassi di Ostia, è in sofferenza e non riesce a rispondere nemmeno ai bisogni del suo bacino d’utenza. Fiumicino – ha concluso la consigliera – rientra negli standard previsti dalla legge per chiedere l’apertura di un centro di primo soccorso”. Inoltre, l’assise ha approvato a maggioranza il regolamento per la gestione del registro richiedenti asilo. “E’ la risposta che questa amministrazione ha voluto dare al decreto sicurezza del ministro Salvini, che rischia di privare dei diritti fondamentali I richiedenti in attesa negandogli la residenza – spiega l’assessore alle politiche sociali anna maria anselmi che prosegue: “con l’elenco diamo dignità a queste persone, creando una fotografia dell’esistente e permettendo loro di accedere ai servizi primari del nostro comune”.

“Ostia Comune”: la proposta di legge arriva in Regione

“Ostia Comune”: la proposta di legge arriva in Regione

Ostia ci riprova per la terza volta nel giro di trent’anni. Ieri il comitato “Progetto Comune” ha presentato in regione la proposta di legge che potrebbe portare all’autonomia del Lido. “I passaggi saranno semplici – spiega il presidente dell’associazione promotrice Flavio Coppola – al prossimo consiglio utile verrà fatta lettura del documento così da avviare la raccolta firme sul territorio. Da quel momento avremo sei mesi di tempo per ottenere diecimila adesioni che serviranno a far approdare il testo in aula per indire il referendum.