Ladispoli: giornata di educazione ambientale

Ladispoli: giornata di educazione ambientale

Una giornata al mare con un laboratorio di educazione ambientale grazie all’evento di Marevivo e Rilastil a Ladispoli, che ha visto la partecipazione di oltre quaranta persone tra bambini e adulti.

Ladispoli: l’acqua del mare è accellente, ma è vietato tuffarsi

Ladispoli: l’acqua del mare è accellente, ma è vietato tuffarsi

“A Ladispoli l’acqua è eccellente”. Lo afferma l’Arpa Lazio che però avverte: “In base ad un decreto regionale è vietato tuffarsi nel tratto centrale tra I fiumi Vaccina e Sanguinara”. Un disagio per i turisti che di fronte al cartello posizionato sul lungomare non capiscono se il mare sia balneabile o no.

Ladispoli: novità nella raccolta differenziata

Ladispoli: novità nella raccolta differenziata

Il primo settembre cambieranno le modalità di raccolta della differenziata a Ladispoli. “la grande novità – specifica il delegato all’igiene urbana Carmelo Augello – sarà l’utilizzo di mastelli dotati di chip che identificano l’abitazione a cui appartengono e che saranno letti dagli operatori tramite braccialetti elettronici, particolarmente salate le sanzioni , soprattutto contro quegli utenti che ancora oggi si ostinano a gettare tutto nell’indifferenziato.

Punta di Palo: ancora polemiche sulla vicenda lottizzazione

Punta di Palo: ancora polemiche sulla vicenda lottizzazione

Il Tar boccia il comune di Ladispoli sulla vicenda di Punta di Palo, dando ragione alla Pezone Srl. La Giunta aveva infatti bloccato i permessi di costruzione nell’area a ridosso del bosco e della zona WWF. Il piano di lottizzazione, che prevedeva l’insediamento di ben 30 mila metri cubi di strutture alberghiere e sportive, aveva trovato in un primo momento terreno fertile, e si era andati avanti spediti, con l’iter approvativo concluso in breve tempo.

“Jova Beach Party”: conferenza stampa di presentazione del concerto

“Jova Beach Party”: conferenza stampa di presentazione del concerto

“Il Jova Beach Party sarà un evento che rimarrà nella storia di Cerveteri. La più grande manifestazione musicale dell’anno si terrà nella nostra città e, unico caso in Italia, sarà a costo zero per le casse comunali e l’organizzazione ha effettuato a sue spese interventi di bonifica e sistemazione di Campo di Mare. Mentre altri Comuni hanno investito migliaia di euro per avere Jovanotti, da noi l’organizzazione ha investito, per la sistemazione delle aree, oltre 50mila euro”.