Ancora un falò di rifiuti a ridosso del campo nomadi di Castel Romano. Intorno alle 19 di ieri, i vigili del Fuoco del distaccamento di Pomezia sono intervenuti per domare l’ennesimo incendio che ha avvolto enormi quantità di materassi, calcinacci, bombole del gas ed elettrodomestici. Una situazione fuori controllo, che ormai si ripete quotidianamente e che è diventata una vera piaga per gli abitanti di Pomezia e comuni limitrofi. Esasperati anche gli agenti della Polizia Locale e gli stessi pompieri, costretti a massacranti turni di lavoro in una zona fortemente insalubre. Si attende, dunque, l’arrivo dell’esercito, come annunciato nel corso di un vertice che si e’ tenuto a Palazzo Valentini.