Ancora cassonetti in fiamme ad Ostia. Questa volta ignoti ne hanno incendiati due in Corso Duca di Genova. Sul posto sono prontamente intervenuti i pompieri che nel giro di poco tempo hanno domato il rogo, mettendo in sicurezza la zona. Lo spettacolo, pero’, e’ indecente e con tutta probabilita’ e’ destinato a durare a lungo. Il forte odore di bruciato e’ penetrante e costringe i passanti ad accelerare il passo. A terra e’ un tappeto di rifiuti, plastica carbonizzata e vestiti che, probabilmente, sono stati tirati fuori dal contenitore giallo per la raccolta degli abiti usati, peggiorando ulteriormente la situazione. Purtroppo non e’ un caso isolato: lo scenario e’ simile sul lungomare paolo toscanelli, all’altezza di piazza delle caravelle e in via san quiriaco dove I cassoni bruciati sono tre. Pessimo il biglietto da visita per i turisti e i bagnanti che scendono alla stazione della Roma-Lido “Cristoforo Colombo”. Qui non solo e’ rimasto lo scheletro dei raccoglitori, ma le persone continuano a scaricare buste stracolme di immondizia. L’aspetto piu’ grave e’ che nonostante siano passati mesi dall’atto vandalico, ancora non si e’ provveduto a rimuovere le carcasse e a sostituirle con dei cassonetti nuovi e funzionali. In un caso sembrerebbe che una ditta specializzata sia intervenuta, senza pero’ riuscire a portare a termine il lavoro di rimozione.