Non c’e’ luce in fondo al tunnel per la scuola di Via della Maggiorana, nel quartiere Casaletto di Giano, ultimata da anni e mai inaugurata. “Pur rappresentando un autentico sollievo logistico ed economico per le famiglie di questo quadrante – fa presente Marco Possanzini, di Sinistra Italiana – non compare nell’elenco delle strutture, pubblicato sul sito del Campidoglio, che saranno attivate nel prossimo anno scolastico. Nel frattempo, l’edificio e’ stato puntualmente vandalizzato e depredato”. Lo scorso aprile, la commissione congiunta lavori pubblici e scuola del Comune di Roma una volta di piu’ ha ribadito che l’apertura del plesso e’ subordinata al ripristino di impianti e arredi; ma non sono stati presi impegni stringenti a riguardo. “Siccome nel bilancio corrente non sono stati inseriti i fondi necessari per le riparazioni – spiega Possanzini – si dovra’ attendere la prossima manovra di assestamento, in un infinito ‘gioco dell’oca‘. Eppure, il 21 febbraio 2018 la sindaca Raggi, con un bel post su Facebook come suo solito, annunciava trionfante la ‘prossima inaugurazione’ della struttura. Chi governa la città e il municipio farebbe bene a darsi una mossa provando, almeno per una volta, a dare concretezza agli impegni presi” – conclude l’esponente di Sinistra Italiana.