Tombino killer a Casal Bernocchi.
Un cittadino, Massimiliano Ricciardi, è costretto da tre anni in un letto, in stato vegetativo per colpa di un tombino sconnesso posto a metà di via Brunone Bianchi, che per inciso non è stato mai ripristinato. M
assimiliano attualmente viene assistito dai familiari, che hanno lasciato Roma per trasferirsi a Torino, dove c’è un centro specializzato per la riabilitazione. Ma le risorse economiche per far fronte a questa situazione sono ormai agli sgoccioli.
Via
 Brunone Bianchi, nel periodo dell’incidente era priva di manutenzione, ma la compagnia assicurativa del comune di Roma non intende sborsare nemmeno un euro di risarcimento. La famiglia di Massimiliano ha organizzato una manifestazione per mantenere alta l’attenzione su quanto è accaduto. Il 9 giugno, a partire dalle 17, ci sarà un grande raduno sul luogo dell’incidente e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare