Casalbernocchi si mette in marcia per Massimiliano.
Il ragazzo è da ormai tre anni in coma vegetativo a causa di un incidente causato da un tombino mal posizionato. Era il 20 marzo del 2015 quando Massimiliano, allora 35enne, residente a Vitinia prese in pieno un tombino posizionato al contrario a Casalbernocchi. Le condizioni sono disperate, lui si salva, ma la sua vita da quel giorno è definitivamente compromessa. La sua famiglia, per chiedere giustizia, ha organizzato un manifestazione sul luogo dell’incidente.