Dal 1 giugno un grosso tubo collega i fondali del Porto Turistico di Ostia al tratto di spiaggia libera all’altezza di Piazza Gasparri. Attraverso delle potenti pompe la sabbia aviene aspirata dal fondo del porto e sparata sul vicino arenile per il ripascimento. Dai rilievi effettuati dai Carabinieri sembra tutto in regola, ma il forte odore rilasciato, la melma e la schiuma ritrovata sulla riva stanno facendo sorgere qualche dubbio ai cittadini.