Nonostante i recenti lavori di ripascimento, sulle sponde del Canale dei Pescatori di Ostia si possono ancora “ammirare” le gigantesche dune artificiali risultato dei precedenti dragaggi per liberare la foce. La sabbia – accantonata negli anni per essere sottoposta ad analisi chimiche, batteriologiche e di compatibilita’ da parte dell’arpa – lo scorso novembre è stata in parte rimossa per essere riposizionata sulla spiaggia dello stabilimento “Nuova Pineta”, senz’altro il più colpito dai fenomeni erosivi che negli ultimi anni hanno flagellato la costa lidense. Il resto della rena presente sul molo destro attende ancora di essere ricollocata sugli arenili di Ostia Ponente.
Il direttore del Decimo Municipio, l’architetto Nicola De Bernardini, ha recentemente assicurato che l’intervento sarà effettuato nei mesi di giugno e luglio, con attività limitata alle sole prime ore del mattino per non creare problemi alla balneazione e al traffico stradale. dunque – in teoria – bisognerà attendere solo qualche giorno per vedere ruspe e camion in azione. Ovviamente, durante le operazioni, le spiagge interessate dal ripascimento saranno interdette per ragioni di sicurezza.