Il Comitato Regionale ha rinviato tutte le partite di calcio in programma questa settimana. La decisione è stata presa dopo l’aggressione subita domenica scorsa da un arbitro al termine di un incontro tra dilettanti che si e’ disputato a Roma. Secondo l’associazione arbitri, sono già otto i casi di aggressione registrati nel Lazio ed alcuni di questi sono avvenuti proprio nel litorale. Nelle scorse settimane a Pomezia un dirigente ha rincorso un guardalinee e lo ha preso a schiaffi. A Focene, domenica, il nonno di un giocatore ha picchiato il direttore di gara. Non sono soltanto però i “fischietti” ad essere vittime. Alla Longarina, nell’intervallo di Palocco-Ostiantica, un giocatore ha sferrato un pugno ad un ragazzo della squadra ospite. Fortunatamente al rientro in campo gli animi si erano calmati e la partita e’ proseguita regolarmente.