L’agenzia ‘Roma Servizi per la Mobilità” mette mano al servizio di trasporto pubblico notturno, ma dimentica i cittadini che risiedono nell’entroterra del Decimo Municipio. Protesta il Partito Democratico, che a sua volta, quasi cinque anni fa, progetto’ il riordino delle linee. “Ho richiesto la convocazione della Commissione Capitolina Mobilità per rivedere i criteri del riordino delle linee bus notturne – annuncia il consigliere comunale Giovanni Zannola, che aggiunge – avvieremo un’iniziativa popolare per pretendere l’attuazione del progetto che era stato concertato con I cittadini”.